Verona-Brescia, allenatore Juric: “Nessun coro razzista a Balotelli”

La partita Verona-Brescia è stata interrotta per tre minuti dopo che Mario Balotelli ha scagliato il pallone a terra e ha minacciato di andarsene dal campo, a causa degli ululati. Il match è stato sospeso per circa 3 minuti.

ROMA, 3 NOVEMBRE – “Oggi non c’era nessun ululato razzista, grandi fischi, sfottò, nei confronti di un grande giocatore e nient’altro. Altre volte mi sono sentito dire ‘Zingaro di merda’, ma oggi niente. Chiedete a Balotelli quello che ha sentito lui per reagire così”.

Il tecnico del Verona, Ivan Juric, intervistato da Sky Sport smentisce che a Verona ci siano stati episodi di razzismo contro Supermario. “Non ho alcun problema a denunciare cori, se ci sono, anche se a farli sono i nostri tifosi – prosegue – sono cose che non si possono accettare nel 2019. Ma oggi non c’è stato proprio niente”. (Ansa)

Condividi!

Rispondi