Trieste, poliziotti uccisi: il killer dominicano era già ricercato in Germania

Alejandro Stephan Meran era ricercato in Germania per i fatti occorsi a Monaco il 6 novembre dell’anno scorso quando, alla guida di un’Audi A6 precedentemente sottratta ad un amico, aveva sfondato le barriere dello scalo bavarese finendo nell’area di sicurezza. Lo riferisce la Rai del Friuli Venezia Giulia che ha collaborato a stretto contatto con la redazione del quotidiano tedesco Merkur.de.

Ma non è tutto. Nei suoi confronti sarebbe scattato un mandato d’arresto emesso dal Tribunale di Erding il 7 marzo scorso cui non avrebbe però fatto seguito un mandato di cattura europeo; dopo la vicenda il ventinovenne sarebbe infatti stato ricoverato per un breve periodo in una clinica tedesca per poi far perdere le sue tracce. La Procura si sarebbe già mossa chiedendo un’informativa proprio alle autorità tedesche.

Stamattina era invece balzata alle cronache la notizia comparsa su La Stampa secondo la quale il dominicano sarebbe stato implicato in vicende legate al traffico di sostanze stupefacenti a Santo Domingo. Il quotidiano avrebbe ricevuto le informazioni direttamente da fonti vicine alla Dirección Nacional de Control de Drogas ma, al momento, mancano conferme ufficiali. (triesteallnews.it)

Un commento

  1. CI MANCAVA LA ,INEFFICIENZA DELLA POLIZIA CHE SAPEVA CHI CAZZO ERANO E NON CI HANNO AVVISATO? NON BASTAVA LA NOSTRA? E POI CHI VIENE ARRESTATO DEVE ESSERE MESSO AI FERRI A PRESCINDERE E NON STABILIRLO DOPO. GIA LE FACCE DA GALERA MERITAVANO DI ESSERE MESSI AL MURO SENZA PERDERE TEMPO, LORO E I POLITICI CHE LI HANNO FATTI ENTRARE

Rispondi