Tangentopoli lombarda, Bernini attacca Di Maio: ‘Sciacallo, chi è senza peccato scagli la prima pietra’

Dopo l’arresto del sindaco di Legnano, la politica deve fare i conti con una nuova ondata giudiziaria a pochi giorni ormai dal voto in vista delle elezioni europee. Proprio a proposito di questa ondata giudiziaria, l’attuale ministro del lavoro e dello sviluppo economico, il pentastellato Luigi Di Maio ha dichiarato: “Destra e sinistra non sono mai cambiate e la scelta in vista delle prossime europee, oggi, sembra essere più chiara che mai: il 26 maggio la scelta sarà tra noi e questa nuova tangentopoli. Tra noi e la corruzione. La scelta sarà tra chi non vuole tornare al passato, ma vuole guardare avanti, e chi invece fa di tutto per lasciare tutto com’è. Il Movimento 5 Stelle c’è, è vicino alla gente perbene e non molla di un solo centimetro”.

Parole dure quelle del vicepremier Di Maio che accendono una campagna elettorale a dir poco infuocata e che potrebbe avere delle ripercussioni negative anche sulla tenuta dell’esecutivo presieduto dal premier Conte. Alle parole di Di Maio ha immediatamente replicato sul suo profilo Twitter la capogruppo al Senato di Forza Italia, la professoressa universitaria Anna Maria Bernini: “Di Maio, quando dice che il 26 maggio la scelta è fra i 5 stelle e la nuova Tangentopoli, non si accorge di fare lo sciacallo di se stesso. La scelta, semmai, è infatti tra la presunta Tangentopoli lombarda e la presunta Tangentopoli grillina del Campidoglio. Per fare i giacobini bisogna avere buona memoria e Di Maio evidentemente l’ha smarrita. Chi è senza peccato scagli la prima pietra”.

Fonte: Il Giornale

2 commenti

  1. (Chi è senza peccato scagli la prima pietra) ci mancava anche la prof: (ma de che) che tira in ballo un passo del vangelo. Il caimano ti aspetta per il bunga vai…

Rispondi