Sea Watch, scende in campo la Boldrini: ‘Ho sollecitato Berlino’

A risolvere il caso Sea Watch ci pensa Laura Boldrini. O perlomeno ci prova, e non è detto che la situazione, già ingarbugliata, non possa aggravarsi. “Dopo 13 giorni passati al largo di Lampedusa a causa del divieto del governo italiano – spiega la deputata di LeU – non si può più ignorare la situazione delle 43 persone a bordo che fuggono da un paese in guerra”.

E così, annuncia la Boldrini, “a Berlino ho sollecitato il viceministro degli esteri tedesco Niels Annen perché il governo tedesco si adoperi a trovare una soluzione condivisa e stabile sul piano europeo tenendo conto della grave situazione di conflitto che investe la Libia, nel rispetto della Convenzione di Ginevra del 1951 e del diritto europeo e di quello internazionale”. Qui si vedrà se l’Europa è sorda all’Italia o solo al suo governo gialloverde.  

Fonte: liberoquotidiano.it

2 commenti

  1. Se la Baldracchen la smettesse con le sue politiche idioten, ne guadagnerebbero tutti, tranne quelli che hanno mangiato a sbafo con le tasse degli italiani.

  2. La Boldrini….Ok va bene che parli con il Governo Tedesco per risolvere lo stallo della Sea Watch ed il suo equipaggio.
    Ma visto che ci parli, digli di spedirci in Italia meno aerei con immigrati sedati, cara Boldrini!!!

Rispondi