Renzi ha querelato una pensionata truffata delle banche: ‘Venderò il negozio’

(Open) – Sembrava essere una vicenda chiusa e caduta nel dimenticatoio, ma così non è stato. Nella pioggia di querele annunciate da Matteo Renzi, ci è finita anche la pensionata Giovanna Mazzoni che, in un’intervista a Il Fatto Quotidianocommenta: «Che vuole che le dica, per pagare le parcelle venderò il negozio».

Giovanna Mazzoni, ferrarese, ex dipendente Inail, era una risparmiatrice di Banca Carife e ha perso 51mila euro in 4 giorni. Durante la Festa dell’Unità di Bologna nel 2017, protestò contro il cosiddetto decreto salva-banche, con il quale il Pd aveva salvato le banche venete e il Monte dei Paschi di Siena. «Voi avete rubato», urlò la signora, sventolando la bandiera con la scritta «No salva-banche».

Immediata la risposta dell’ex segretario del Pd: «Signora, voi avete rubato lo dice a sua sorella. Si metta a sedere, cortesemente», ma la signora Mazzoni fu allontanata dalla sala. Già nel 2017 l’allora tesoriere Pd Bonifazi aveva presentato e poi ritirato la querela contro la signora. 

«Mi difenderò come devo e come posso, non scappo e non abbasso il capo – spiega la signora Giovanna – In caso di condanna pagherò il mio debito vendendo il poco che mi resta, un piccolo negozio sfitto da un anno». 

Se da un lato la signora Mazzoni sta per ricevere una querela dall’ex premier e sindaco di Firenze, l’attuale segretario del Pd Nicola Zingaretti pare aver espresso solidarietà a lei e ai truffati. «L’importante – dice Mazzoni – è aver sentito Zingaretti in persona che offre solidarietà agli sbancati come me. Per il resto, deciderà il giudice».

Rispondi