Reddito di cittadinanza, Briatore lo stronca: ‘È una ca**ata’. E propone alternative

Flavio Briatore, imprenditore

(Vvox) – L’imprenditore Flavio Briatore a margine dell’assemblea di Federalberghi ha parlato a ruota libera di diversi temi, dal reddito di cittadinanza al salario minino fino al turismo. Sul primo Briatore non usa mezzi termini: «è una cazzata». L’imprenditore propone però un’alternativa. «Ci vorrebbero dei contratti stagionali. Se il governo dà a un dipendente 700 euro di reddito di cittadinanza per non far niente bisognerebbe che si desse la possibilità agli imprenditori di pagare la stessa cifra, gestire il lavoratore per aiutarlo a crescere e poi se è bravo assumerlo – spiega Briatore -. Viviamo sempre sulle sussistenze, siamo un paese che vive di sussistenza, ma per vivere di sussistenza devi pagare, e i soldi non ce l’hanno».

«La gente ha bisogno di lavorare, i ragazzi vogliono lavorare – ha aggiunto -. Abbiamo un carico fiscale impossibile. Salario minimo garantito? Dobbiamo creare posti di lavoro prima di dare alla gente tutte queste garanzie, minimo e massimo, che poi disinvogliano anche qualcuno che ha la voglia di fare».

Infine, per quanto riguarda il turismo, Briatore ha detto che «l’Italia non ama i ricchi». «Ci vogliono infrastrutture, servizi e investimenti. Chi viene in Italia e ha i soldi li spende. Se vuoi un turista che spende – ha aggiunto – devi dargli la possibilità di farlo, tutti devono collaborare a cominciare, dalle dogane alla polizia, agli aeroporti. Si fanno file fino a due ore per i controlli e questo non è un buon inizio e benvenuto».

Rispondi