Profughi: “Noi siamo qui per fare i lavori che voi non volete fare” (VIDEO)

Nel video in questione un richiedente asilo protesta perché insoddisfatto di lavorare come lavapiatti dentro un ristorante a pochi chilometri dalla struttura ricettiva che lo ospita. “Io sto facendo il lavapiatti, lavoro che voi italiani non volete fare”, esclama. Pronta la replica del giornalista: “Ci sono molti italiani che sono proprio senza lavoro anche eh. Il video postato è tratto da Forze Armate Italiane FF. AA.:

Ma il problema rimane essenzialmente un altro. Vitto, alloggio e pocket money settimanale ai profughi glielo paghiamo in sostanza noi. Loro, se lavorano, lo fanno nella maggior parte dei casi abusivamente, senza controlli sanitari e con paghe irrisorie, sostituendo di fatto i nostri connazionali all’interno dei locali. Questo, a lungo andare, non potrà che ripercuotersi in modo negativo sul livello generale dei salari, deprimendo da una parte il mercato del lavoro, dall’altro creando nuove sacche di povertà. È il piano della grande finanza internazionale: lavorare per 4 soldi, in una condizione di perenne schiavitù. Ecco perché, regolamentare i flussi migratori è fondamentale per evitare che si intensifichino tensioni e conflitti sociali tra cittadini autoctoni e nuovi arrivati.

Condividi!

Rispondi