Presunta lotta all’odio, cardinale Parolin difende commissione Boldrini

“Su alcune cose, su valori fondamentali dovremmo essere tutti uniti”. Il cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato vaticano, ha commentato così la nascita di una commissione straordinaria per combattere razzismo, antisemitismo e ogni forma di istigazione all’odio con una mozione presentata dalla senatrice a vita Liliana Segre approvata al Senato con 151 sì, 98 astensioni e nessun no, ma non ha avuto i voti di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia.

“Ci sono cose su cui dovremmo convergere”, ha detto Parolin a quanto riportato dall’Osservatore romano. Il segretario di Stato ha inoltre sottolineato come “l’invito sia a riflettere sui valori fondamentali”, aggiungendo: “Ci vogliono basi comuni”.

Il cardinale Parolin ha poi rilevato che “naturalmente anche qui c’è il pericolo di politicizzare tutto ciò. Dovremmo davvero uscire da questo”, ha concluso. (askanews)

Condividi!

Rispondi