Oriana Fallaci: ‘L’Occidente vive nella paura e gli islamici sono diventati i nuovi padroni della Terra’

«L’Occidente vive nella paura. Gli occidentali hanno paura. E non soltanto paura di saltare in aria, d’essere decimati da una bomba nucleare o biologica. Paura di parlare, di accusare a voce alta la Montagna. Il mondo islamico, la religione islamica, la Montagna. Paura d’essere definiti razzisti se lo fanno. Reazionari quindi razzisti. L’epiteto con cui le cicale del Politically Correct ricattano chi non conosce il significato della parola razzismo.

Perbacco: si può fare di tutto, si può dire tutto di tutti, oggigiorno. Si può denigrare i cristiani, i buddisti, gli ebrei, gli indù. Si può mettere alla gogna i preti cattolici imputati o non imputati di pedofilia, insinuare che ciascuno di loro è uno stupratore di infanti. Si può irridere il crocifissocome il cosiddetto presidente del cosiddetto partito islamico italiano ha fatto alla televisione in Italia, chiamandolo «un cadaverino ignudo che spaventa i bambini mussulmani».

E, sempre in Italia, una mussulmana può chiedere che quel cadaverino-ignudo sia tolto dalla sala chirurgica nella quale partorisce. Un sindaco può pagare un mediatore, un go-between, per lo scolaro mussulmano che rifiuta di parlare con la maestra perché è una femmina. Ma guai al cittadino che se ne lamenta o peggio ancora protesta. Guai alla Fallaci che scrive il suo discorso-della-montagna. «Razzista, razzista!» Sono diventati i nuovi padroni della terra, questi figli di Allah. L’Islam-non-si-tocca.»

Oriana Fallaci

Rispondi