Notte di paura a Livorno, ragazzina pestata da uno straniero: “Ti ammazzo, pu***”

Notte di terrore a Livorno: un immigrato ha aggredito una ragazza minuta senza un’apparente motivazione, urlandole: “Ti ammazzo, puttana!”.

Poi sono volati calci, schiaffi e pugni. E per finire l’immancabile bottiglia di vetro. La sinistra si mostra, come al solito, falsa e ottusa: “L’insicurezza è soltanto una percezione”.

Condividi!

Rispondi