Migranti, ne ospitiamo 96.862 nei centri d’accoglienza, ma per Lamorgese “non c’è alcuna invasione”

In un’intervista rilasciata a La Repubblica, la titolare del Viminale Luciana Lamorgese attacca Salvini: “Non c’è alcuna invasione”.

Ma il mese di Ottobre si conclude con un nuovo record per il governo del ribaltone Pd-M5s. Sbarchi raddoppiati anche in un mese solitamente tranquillo: 2.015 i clandestini scaricati quest’anno contro i mille dello scorso anno.

Da quando la sinistra turbo-liberista è tornata al governo, in due mesi, sono già sbarcati 4.500 clandestini. Tanti quanti ne erano arrivati con Salvini in otto mesi. 

Tenendo anche conto che Salvini era ministro dell’interno durante i mesi tradizionalmente peggiori, quelli estivi, con il nuovo governo gli sbarchi si può dire che siano non triplicati, ma quadruplicati.

L’unica nota positiva, che dipende dal crollo degli sbarchi dei mesi scorsi e dai decreti Salvini che hanno cancellato migliaia di finti profughi, è che continua a diminuire il numero di clandestini nei centri di accoglienza a spese dei contribuenti italiani. Calo che però rallenta ‘grazie’ ai nuovi sbarchi.

Con Salvini sono stati cacciati dagli hotel oltre 75.000 richiedenti asilo. E altri 75.000 erano sulla via: ma il Pd vuole abrogare i decreti Salvini, proprio per interrompere questa emorragia di clienti delle proprie cooperative. (VoxNews)

Non è finita qui:

Condividi!

Rispondi