Migranti, Lamorgese incontra le Ong per organizzare gli sbarchi: “Porti aperti”

ROMA, 25 OTTOBRE – Incontro in mattinata al Viminale tra il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese e i rappresentanti delle Ong impegnate nelle operazioni di “salvataggio” in mare degli immigrati. La riunione, informa il Viminale, “ha rappresentato un primo passo per l’avvio di una interlocuzione diretta tra le parti”.

Hanno partecipato, oltre ai vertici dell’Interno, i rappresentanti del ministero degli Esteri e del Comando generale del corpo delle Capitanerie di porto. Da parte loro, Medici Senza Frontiere, Mediterranea, Open Arms, Pilotes Volontaires, Sea Eye, Sea Watch e Sos Mediterranee, hanno espresso apprezzamento per la “riapertura di un dialogo con la società civile” e l’auspicio che l’incontro “sia il punto di partenza perché tutti gli attori coinvolti tornino a collaborare in modo efficace per la salvaguardia della vita umana in mare”.

Occorre, sottolineano, “rimettere al centro l’obbligo del soccorso di cui gli Stati hanno la principale responsabilità, evitando pericolosi ritardi e omissioni di intervento”. (Ansa)

Condividi!

Rispondi