Indagato per corruzione, Armando Siri (Lega): ‘Respingo ogni accusa, mi ascoltino’

(ANSA) – “Respingo categoricamente le accuse che mi vengono rivolte. Non ho mai piegato il mio ruolo istituzionale a richieste non corrette”. Lo afferma in una nota il sottosegretario Armando Siri. “Chiederò di essere ascoltato immediatamente dai magistrati e se qualcuno mi ha accusato di queste condotte ignobili non esiterò a denunziarlo”, aggiunge.

Armando Siri (Lega)

Rispondi