Il sindaco Luca Salvetti (Pd): ‘Sea Watch approdi a Livorno, siamo città aperta’

“La città di Livorno, con il suo porto, è aperta, la Sea Watch può approdare qua!”. A dirlo, o meglio, a scriverlo su Facebook è il sindaco di Livorno Luca Salvetti, eletto pochissimi giorni fa. La proposta è arrivata nella tarda serata di ieri, mercoledì 26 giugno, dopo le notizie in arrivo da Lampedusa. Salvetti ha aggiunto: “Livorno è la città delle Nazioni, democratica e tollerante, per definizione e per nascita. Il mare non è un confine, ma apertura e accoglienza”. Come era lecito aspettarsi, le sue parole hanno subito diviso il mondo politico e i social, a giudicare dalle reazioni.

In attesa di novità su un possibile approdo a Livorno, continua la vera e propria odissea della Sea Watch 3 della Ong tedesca. La capitana Carola Ranecke è entrata ieri in acque italiane avvicinandosi al porto di Lampedusa dopo aver passato quasi due settimane in acque internazionali aspettando l’ok di attraccare in Italia. Nella nave sono presenti quarantadue migranti che arrivano principalmente dall’Africa. La guardia di finanza ha già fatto irruzione nella nave controllando i documenti di tutti. Matteo Salvini, ministro dell’Interno e principale oppositore della Sea Watch, ha risposto con un tweet: “Sea Watch ha fatto la sua battaglia politica sulla pelle di 42 persone. In 15 giorni sarebbero arrivati in Olanda due volte. Hanno rifiutato i porti sicuri più vicini. Ong aiutano trafficanti di esseri umani”.

Fonte: gonews

Rispondi