“Giorno della libertà”: mozioni nei Comuni della provincia di Roma per ricordare la caduta del muro di Berlino

di Elvio Vulcano — Sindacato Polizia LeS

Il 9 novembre 2019 coincide con il trentesimo anniversario della Caduta del Muro di Berlino che circondava l’Ovest della Città dal 13 agosto del 1961.

La barriera fortificata, costituita da due muri paralleli e separata dalla cosiddetta “striscia della morte”, ha visto perire centinaia di persone uccise dalla polizia di frontiera della DDR mentre tentavano di fuggire e di raggiungere l’Occidente.

L’obiettivo del muro era, come sostenuto da Viktor Surovov, ex agente segreto dell’Unione Sovietica,  in “L’ombra della Vittoria”“evitare che il popolo della Germania socialista potesse scappare nel mondo normale… ma più lavoro, ingegnosità, denaro e acciaio i comunisti mettevano per migliorare il muro, più chiaro diventava un concetto: gli esseri umani possono essere mantenuti in una società comunista solo con costruzioni impenetrabili, filo spinato, cani e sparandogli alle spalle”. A seguito della caduta del Muro e la riunificazione della Germania tutti i Popoli europei sono finalmente tornati liberi.

La Repubblica Italiana con la Legge del 15 aprile 2005 n. 61 ha istituito il “GIORNO DELLA LIBERTA’” in data 9 novembre in ricordo dell’abbattimento del muro di Berlino “evento simbolo per la liberazione di Paesi oppressi e auspicio di democrazia per le popolazioni tuttora soggette al totalitarismo”.

Il disposto normativo prevede che in tale occasione vengano “annualmente organizzati cerimonie commemorative ufficiali e momenti di approfondimento nelle scuole che illustrino il valore della democrazia e della libertà evidenziando obiettivamente gli effetti nefasti dei totalitarismi passati e presenti”.

Per questo abbiamo presentato e presenteremo nei giorni successivi Mozioni in tutti i Comuni per impegnare i Sindaci e le Giunte ad inserire nella toponomastica comunale la intitolazione di un luogo, spazio o via al “9 Novembre – Caduta del Muro di Berlino – Giornata della Libertà” ed promuovere nelle scuole iniziative a sostegno della Democrazia e della Libertà di espressione e di autodeterminazione degli individui e dei Popoli, al fine di diffondere la conoscenza dei fatti storici, affinché non abbiano a ripetersi nel futuro le aberrazioni di cui è stata vittima l’Umanità oppressa dai regimi totalitari.

Coordinamento Enti Locali
Lega — Provincia Roma

Condividi!

Rispondi