Flat Tax, Renato Brunetta (FI): ‘Salvini la vuole subito? Noi siamo pronti’

Renato Brunetta e Matteo Salvini

Nell’ultimo post sul suo blog personale, l’ex ministro della pubblicazione amministrazione e per l’innovazione, il forzista Renato Brunetta, ha rivolto un chiaro appello al leader del Carroccio per quanto concerne l’attuazione della misura finanziaria, cavallo di battaglia di tutto lo schieramento di centrodestra (Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia, Noi con l’Italia): “Salvini vuole realizzare subito la Flat Tax? Bene, benissimo. Ci permettiamo di ricordargli che la soluzione, sul tema, l’avevamo già fornita noi di Forza Italia qualche mese fa, nella “contro finanziaria” presentata durante l’approvazione della scorsa Legge di Bilancio. Rilanciamo la nostra proposta e realizziamola”.

L’economista veneziano, con un passato politico anche nel Partito Socialista Italiano di Bettino Craxi, ha poi aggiunto: “Recuperiamo le risorse spese per le due misure bandiera di questo Governo, il reddito di cittadinanza e la quota 100, che secondo il parere unanime degli economisti nazionali e internazionali, sono due misure nocive per l’economia e la finanza pubblica italiana, in quanto non creano un solo euro di Pil in più e creano un forte disincentivo sull’offerta di lavoro. L’abolizione di queste due misure garantirebbe risorse per circa 15 miliardi di euro. I fondi così liberati verrebbero investiti per la flat tax, attraverso l’abolizione delle aliquote del 38 e del 41% e l’aumento da 75mila a 150mila euro della soglia da cui partirebbe l’aliquota al 43%. Questo il primo passo, in attesa del passaggio all’aliquota unica”.

L’ex presidente dei deputati di Forza Italia ha concluso il suo intervento, riportando: “Questa operazione si può fare sin d’ora, e dall’anno prossimo potremo godere dei benefici derivanti da questo shock fiscale. Se Salvini è in buona fede, dica subito di sì. Noi siamo pronti”.

Rispondi