Conti pubblici, Brunetta (FI): ‘Bilancio italiano fuori controllo’

Renato Brunetta (economista e deputato di Forza Italia)

(Free News Online) – “L’Italia è vicina ad un nuovo aumento dello spread e a una nuova ondata di vendite dei titoli di Stato. E’ questo l’allarme lanciato dall’articolo di Marcus Ashworth pubblicato ieri da Bloomberg, che conferma le voci che già si rincorrevano sui mercati finanziari da settimane. Secondo Ashworth, gli investitori internazionali, che posseggono BTP, tra i quali sembrerebbe rientrare anche il colosso finanziario americano CitiGroup, si stanno posizionando al ribasso sui nostri titoli di Stato, in attesa di una “apparentemente inevitabile ripetizione dello scontro dell’anno scorso sulla Legge di Bilancio tra Roma e Bruxelles”. Il richiamo è allo scontro avvenuto tra Governo Conte e Commissione Europea lo scorso autunno, che provocò, tra le altre cose, l’aumento dello spread e il downgrade del nostro rating da parte di Moody’s. Uno scontro poi terminato con la tregua di dicembre, con la quale l’Esecutivo accettò di abbassare il deficit al 2,04% e il tasso di crescita del Pil al +1,0% nel 2019, salvo sottoporsi al monitoraggio continuo da parte dell’Europa.

L’articolo di Ashworth scrive testualmente che “il bilancio italiano è fuori controllo e Bruxelles dovrà, prima o poi, affrontare l’aumento incrementale di non rispetto delle regole fiscali” da parte del Governo italiano. In altre parole, il continuo non rispetto delle regole su deficit e debito da parte dell’Italia non potrà essere tollerato ancora a lungo dalla Commissione Europea, la quale, anche per evitare un effetto contagio nei confronti degli altri paesi europei, peraltro già in atto, dovrà ricorrere a misure drastiche, come l’apertura di una procedura di infrazione, condizione necessaria per la soluzione radicale alla quale Bruxelles sta pensando ormai da mesi: l’invio della Troika in Italia, per poter prendere direttamente in mano una situazione che il Governo Conte non vuole e non riesce a gestire”.

Rispondi