Conte: “Italiani non disposti ai lavori che fanno gli immigrati” (VIDEO)

Secondo il premier Giuseppe Conte, il nostro Paese “ha bisogno della forza-lavoro immigrata”:

Infatti ha spiegato, nel corso della conferenza di stampa di fine anno, in presenza di milioni di connazionali disoccupati: “I migranti sono quelli che ci aiutano in tante attività che molti nostri concittadini non sono più disponibili a svolgere, non abbiamo sufficienti forze lavoro”.

Quindi secondo l’ex avvocato del popolo ci sarebbero milioni di italiani che preferiscono rimanere disoccupati, piuttosto che “fare certi lavori”. La realtà, secondo noi, è piuttosto diversa: è la presenza di migranti disposti a tutto, e quindi ad essere sottopagati, che impedisce agli italiani di fare certi lavori, semplicemente perché non vengono retribuiti dignitosamente.

E, nel frattempo, i datori di lavoro prediligono la manodopera degli immigrati, i quali forniscono lo stesso servizio ad un prezzo inevitabilmente stracciato e inaccettabile. Gli immigrati servono per abbassare ulteriormente il livello generale dei salari. Ecco perché i flussi migratori devono essere rigorosamente controllati e regolamentati.

Condividi!

Rispondi