Cesena, dirigente islamico del Pd: “Lavoro per favorire i figli dei migranti”

Il Partito Democratico sta sempre più divenendo il partito dei migranti. Dei musulmani in particolare. E non è solo il caso dell’islamico Khalid Chaouki, poi messo dall’Arabia Saudita a capo della Grande Moschea di Roma, è tutto un fiorire di musulmani nel Partito Democratico.

Come, ad esempio, tal Mustapha Soufi, entrato a far parte del gruppo dirigente del Pd di Cesena. Un musulmano. 

Interessanti alcuni estratti di una sua intervista di alcuni anni fa ad un giornale locale piuttosto noto (Il Resto del Carlino, ndr), per quello che rivelava:

Che apporti pensa di dare al Pd?

«Intanto voglio ringraziare il partito e il circolo di Gatteo che si sono fidati di me; poi vorrei lavorare per favorire i figli di immigrati: loro saranno il futuro del Paese».

Quindi chi vota Partito Democratico, vota per favorire i figli degli immigrati. E sia chiaro, non è strano che un immigrato voglia fare gli interessi degli immigrati: quello che è strano è che ci siano italiani che vogliono fare e stiano facendo il disinteresse degli italiani. (VoxNews)

Condividi!

Rispondi