Biella, cittadino gambiano perde la testa e devasta il Penny Market

Una crisi di nervi potrebbe essere la causa che ha portato un cittadino gambiano di 25 anni a devastare il Penny Market di viale Macallè a Biella, poco prima delle 18:00 di venerdì 8 novembre. In pochi minuti si è scatenato il caos, come raccontano sui social alcuni cittadini presenti, con persone che scappavano e lo stesso personale spaventato.

Impotenti, i dipendenti del supermercato hanno allertato i carabinieri che nel giro di pochi minuti sono arrivati e hanno bloccato l’uomo. Una volta immobilizzato e riportato alla calma, è stato visitato dai sanitari del 118 e denunciato per danneggiamento aggravato dalle forze dell’ordine, che hanno riportato la situazione alla normalità.

Non sono mancate sul suo profilo social, le puntualizzazioni del vicesindaco Giacomo Moscarola: “E questa sera un extracomunitario ha deciso di devastare il Penny di Viale Macallè a Biella. Queste sono le risorse tanto care alla sinistra. Un grazie alle forze di polizia che sono immediatamente intervenute”.

A rispondere prontamente al vicesindaco è Manuela Mazza (Pd) con la solita litania e presunta superiorità “antirazzista”: “No caro vicesindaco. Queste non sono le risorse care alla sinistra. Anche la sinistra vuole la legalità e la sicurezza. La sinistra è formata da tanta gente perbene che semplicemente distingue le persone in delinquenti e non delinquenti e non in italiani e non italiani”. (http://newsbiella.it)

Un commento

Rispondi