Benzina, Ronzulli (FI): ‘L’aumento dimostra i limiti dell’attuale governo’

Licia Ronzulli (Forza Italia)

(Il Velino) – “L’aumento del costo della benzina, che si aggira oggi a quota due euro, dimostra per l’ennesima volta i limiti dell’attuale governo. Cittadini e consumatori sono abbandonati a se stessi. Gli aggravi riguardano un prodotto il cui prezzo oggi è determinato per circa il 70% dalle tasse. Colpiscono la madre che accompagna i bambini a scuola in automobile, chi per lavoro deve usare l’auto. Sono risorse ingenti che vengono sottratte alle famiglie”. Lo afferma la vicepresidente dei senatori di Forza Italia, Licia Ronzulli.“Gli aumenti – continua Ronzulli – creeranno un danno anche a chi produce in Italia e deve trasportare le merci. Perché dovrebbero continuare a farlo se, per esempio, nella vicina Svizzera lo stesso litro di benzina costa 1,43 euro? Con il programma del centrodestra ci eravamo impegnati a tagliare le accise sul carburante: il Governo non solo non ha mosso un dito in questa direzione, ma si appresta ad aumentarle come faranno anche con l’IVA. Serve un forte segnale di discontinuità”.

Condividi!

Rispondi