Attrice buonista pestata da immigrato irregolare: “Non se n’è reso conto, odio Salvini”

Ripercorriamo sinteticamente le affermazioni di Gloria Cuminetti, attrice teatrale ignota ai più, nell’intervista rilasciata al Corriere della Sera. Giorni fa, infatti, è stata vittima di un’aggressione violenta da parte di un immigrato irregolare, avvenuta in un quartiere multietnico di Torino, che l’ha costretta al ricovero in ospedale. Ma nonostante questo:

  • “Credo che anche questa persona abbia subito delle ingiustizie nella vita, e non abbia ricevuto amore”, dice.
  • “Mi sono chiesta perché vomitasse questa rabbia addosso alle persone e quali fantasmi avesse dentro. Ho avuto una sensazione di ingiustizia forte da subito, per lui: se hai ricevuto amore, dai amore, se non lo hai ricevuto, invece, vai in giro a picchiare la gente”, aggiunge.
  • “No a polemiche razziste e sterili, perché odio il chiacchiericcio da bar alla Salvini”, conclude la Cuminetti.

Insomma, questa è totalmente irrecuperabile. Il profugo non ha avuto abbastanza amore. Ecco chi è che vuole i porti aperti, quelli che si prendono i pugni e sono pure contenti.

Rispondi