Adriano Sofri difende la capitana e insulta Salvini: ‘Senti, brutto str***o’

“Senti, brutto str***o. Ti piace insultare una giovane donna in gamba a nome del governo italiano, eh?”. Con un livore senza precedenti Adriano Sofri attacca Matteo Salvini su Il Foglio, dopo le parole del ministro dell’Interno su Carola Rackete, capitano della Sea Watch.

“Pallone gonfiato, ceffo vigliacco. Ti sei rotto le palle, eh? Cogl***e”, continua nella sua rubrica Piccola posta. E non finisce qui: “Sento che si può fare di meglio, cioè di peggio. Tu sì, mezza calzetta, tu puoi”, conclude feroce Sofri. Un articolo poi rilanciato su Twitter da Roberto Saviano.

“Essere insultato dal pregevole duo Sofri-Saviano mi rende ancora più orgoglioso del mio lavoro in difesa del Popolo Italiano”, scrive Salvini: “Bacioni e querele”.  liberoquotidiano.it

Rispondi